Pubblicato in: Android

Non aver nulla da fare

“N’aviri nènti a cchi ffàri”, si dice da noi.

E’ quella condizione che ti porta a fare più danno che altro. La noia nella peggiore delle sue ramificazioni.

Dopo questa allegra introduzione, passiamo al misfatto. 🙂

Sto aspettando Ice Cream Sandwich per il mio Galaxy Note oramai da un po’, e mi sono già stufato ad aspettare. Tanto che, nel frattempo, mi sono messo a smanettare un po’ il device con qualcosa trovata in giro (non le leaked: sempre Gingerbread), tanto per passare il tempo, anche nella speranza di trovare qualcosa che velocizzasse il mio Note (perché, pur essendo un dual-core da 1.4GHz, ogni tanto lagga un po’…).

Avevo provato una custom ROM (la KingDroid Elegance, nello specifico), ma non migliorava granchè, e aggiungeva un po’ di fronzoli che non m’andavano (sono per la semplicità ed il minimalismo). Risultato: tanto wipe per nulla.

Ritorno alla ROM stock (a proposito: questa nuova LB1 dà problemi pure a voi?), quando ieri mi imbatto in un kernel che pareva essere interessante: lo SpeedMod, ottimizzato per l’N-7000 (al secolo “Galaxy Note”). Mi dico “bah, proviamolo, ha anche il root automatico e il CWM Recovery“, e lo installo con Odin.

Riavvio.

Triangolino giallo (mannaggia a lui).

Risultato: nulla di notabile. Però – mi dico – tanto vale sfruttare il root ed installare qualcosa degno di nota. E installo Titanium Backup. Nulla da dire, ottimo: peccato che voglia modificare i permessi del gruppo di root. E iniziano i problemi. Solo che non me ne accorgo!

Tante applicazioni di sistema, infatti, iniziano a non rispondere: da Google Play a Youtube, al gestore video, tutto va in timeout e devo killarlo.

“Ma che cavolo è successo?”, mi dico. Inizio a fare il rollback degli aggiornamenti, ma nulla cambia.

Mi scervello, ed alla fine riavvio in modalità recovery attraverso lo stesso Titanium Backup. Da lì seguo la procedura per ripristinare i permessi (advanced > fix permissions) e risolvo tutto.

Dovesse ricapitarvi… Tenete traccia di TUTTE le operazioni che compite. Non si sa mai.

Annunci

Autore:

Rigidamente flessibile, con il cuore legato al passato e le mani immerse nel futuro presente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...